A Lampedusa dal 22 al 29 giugno la festa del Turismo Responsabile e dei diritti umani

“Lampedusa, piacere di conoscerci”

Festa del turismo responsabile e dei diritti umani, promossa da AITR, Amnesty International Italia, ARCI, ECPAT, IBBY Italia e Legambiente

http://3.bp.blogspot.com/-xX3mxsItqmE/UccMLCe9uSI/AAAAAAAAdac/p5VpNjGzPN0/s1600/porta_europa.jpg

Si svolgerà nel segno della filosofia dell’accoglienza che ha reso unica l’isola, la manifestazione promossa da AITR (Associazione Italiana Turismo Responsabile) e Amnesty International Italia, in programma a Lampedusa dal 22 al 29 giugno.

L’ospitalità degli abitanti di questo avamposto d’Europa, che accoglie con la stessa sensibilità e umanità migranti e turisti, è diventata in questi anni un modello per due organizzazioni come AITR, impegnata per statuto nella promozione di un turismo attuato secondo principi di giustizia sociale ed economica nel pieno rispetto dell’ambiente e delle culture, e Amnesty International, che ha la sua mission nella promozione e difesa dei diritti umani e a luglio tornerà a Lampedusa per la terza edizione del proprio campo estivo sui diritti dei migranti.

La manifestazione “Lampedusa, piacere di conoscerci. Festa del Turismo responsabile e dei diritti umani” si svolgerà con questa connotazione e sarà una festa di tutti e per tutti. L’intenzione è rendere omaggio ad una destinazione che ha fatto dell’accoglienza il suo modo di essere, facendosi conoscere in tutto il mondo e trovando nel suo sindaco, Giusi Nicolini, una rappresentanza attenta a coglierne e promuoverne tutti gli aspetti.

Partner dell’iniziativa, insieme ad AITR ed Amnesty International, saranno ARCI, ECPAT, IBBY Italia e Legambiente, che svilupperanno eventi e iniziative.

Tra questi si segnalano: le visite guidate a cura di Legambiente ai meravigliosi luoghi della Riserva Naturale, tra cui la Spiaggia del Conigli e Cala Pulcino; la presentazione da parte di ARCI del progetto europeo “Mediterrean Networking: step one Lampedusa”, promosso dalla rete italiana della Fondazione Anna Lindh e tendente alla finalizzazione di azioni comuni per rafforzare il dialogo fra le culture nel Mediterraneo; l’organizzazione, a cura di ECPAT, di laboratori su “Turismo e diritti dei minori” e di una mostra sulla Cambogia e la realizzazione, da parte di IBBY Italia, di una Biblioteca per ragazzi.

Come primo atto, IBBY arriverà sull’isola con un camion di libri che costituirà il primo nucleo di una dotazione che andrà man mano arricchendosi. IBBY Italia e Amnesty International proporranno inoltre una serie di iniziative rivolte ai bambini e alle loro famiglie, per condividere la magia che può esercitare la lettura di un libro e scoprire con il gioco l’importanza dei diritti umani.

Sono previste inoltre visite all’Area Marina Protetta a cura del Comune di Lampedusa e Linosa, al Museo delle Migrazioni, al centro di Recupero delle tartarughe a Linosa a cura del CTS e altri importanti appuntamenti, tra cui incontri con la Guardia Costiera, esponenti dell’Amministrazione locale, autorità ecclesiastiche dell’isola, studiosi, storici e artigiani e pescatori per conoscere al meglio questa affascinante isola mediterranea.

Giovedì 27 giugno un convegno sul turismo responsabile e i diritti umani consentirà un approfondimento dei temi dell’iniziativa con rappresentanti istituzionali, del mondo scientifico e dell’associazionismo.

Qui potete scaricare il programma dettagliato

Comunicato Stampa Lampedusa