Assegnati i Premi “Talento Italiano 2014”.

La Giuria del “Premio Talento Italiano 2014” ha espresso il suo giudizio.

Com’è noto l’edizione di quest’anno presentava importanti novità: accanto allo storico Premio sulle “Nuove idee di prodotto”, figuravano, infatti, altre due sezioni: quella dedicata alle “Imprese ospitali” e quella ai “Racconti di viaggio”.

Nella prima categoria “nuove idee di prodotto” si è affermato Fabrizio Marra, 27 anni di Roma. La sua idea è la creazione di una rete di strutture e di luoghi, selezionati per la loro posizione privilegiata per ammirare il cielo stellato e i corpi celesti. Una idea geniale con la quale il vincitore fa molto di più: certifica la “qualità del cielo” combattendo l’inquinamento luminoso che la deturpa. Una certificazione tutta nuova che promuove il turismo astronomico.

Si saprà tutto il 7 giugno a Bologna a It.a.cà, il Festival del turismo responsabile.

Sempre in questa sezione, hanno ricevuto la menzione speciale: Federico Di Cara che ha proposto “Community Travel”, vacanze di socializzazione dedicate soprattutto ai giovani fun-oriented, ma solo in strutture, lidi e ristoranti appartenenti a Addiopizzo Catania.

Marialba Pandolfini con la sua proposta “TouranGo”, un marketplace online per la prenotazione di esperienze turistiche guidate dalle persone del luogo: più che far vedere i luoghi li fanno sentire come propri; l’Istituto tecnico per il turismo Ivo de Carneri di Trento, perché il Premio Talento è diventato parte integrante dei loro programmi scolastici; il Comune di Este (PD), che ha dimostrato come gli enti pubblici possono essere protagonisti dell’innovazione del turismo e, infine, Vincenzo Linarello, con il progetto “GOEL per l’impegno nella diffusione di un turismo legale e etico in Calabria”.

Per la categoria “imprese ospitali”  tornano le stelle: vince, infatti il quattro stelle ’“Hotel Ristorante Il Corazziere” di Merone (CO). Lo slogan di Andrea CamesascaOh my God…We’re not Luxury, we’re Green” ha colpito la giuria. E’ stato scelto non solo per l’elevata sostenibilità della struttura, ma anche per l’impegno verso il territorio, stimolando e partecipando alla prima eco-frazione italiana attraverso la trasformazione di un area industriale in oasi di ospitalità sostenibile. Anche per questo progetto si potrà sapere di più nel corso di un’altra manifestazione: Festambiente, il Festival di ecologia, solidarietà e cultura di Legambiente che si terrà in agosto a Grosseto. Per questa sezione ci sono state due menzioni speciali: Corrado Rodio per la sua “Antica Masseria Brancati” di Ostuni (BR) e Angela Cristina Malara con il “Relais Bella Rosina” immerso nel Parco naturale La Mandria (Torino).

Nella terza categoria, infine, quella dedicata ai “Racconti”, le stelle sono andate a Irene Deambrogio con il racconto “Le vie dei Parchi” Adamello Brenta e Aspromonte; Andrea Gorgi Zuin con “Io suono italiano”, 20.000 km di musica lungo lo stivale con un camper, e Anna Klossowska con “Camera con vista sull’Italia”: la sua camera è in Polonia e il racconto è toccante e sincero.

La giuria, composta da AITR, Legambiente, Luiss School of Government, Vivilitalia e SL&A – ha dichiarato Michela Valentini, Amministratore Delegato di SL&A Turismo e Territorio, nonché ideatrice e gestore del Premio – si riserva ora di far votare i progetti anche direttamente sul web, per dare spazio non solo agli elementi più tecnici, ma anche alle emozioni che una nuova idea ricca di talento può generare. Il vincitore potrà presentare la sua idea a BTO Buy Tourism on line, il più importante evento di turismo digitale in Italia”.

Sul sito Talenti Italiani è ora possibile votare i progetti finalisti per decretare il vincitore.